Le serrature degli alberghi sono crackabili

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLa UE potrebbe multare i produttori di lettori CD e DVD
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Cody Brocious, giovane sviluppatore in forza alla Fondazione Mozilla, avrebbe identificato una vulnerabilità grazie alla quale sarebbe possibile crackare le chiavi elettroniche delle serrature degli alberghi realizzate e commercializzate dalla Onity.

Le serrature di questo produttore sarebbero tra le più diffuse, fra le 4 e le 5 milioni di porte di Hotel sarebbero infatti equipaggiate con esse, ma basterebbe un semplice "passepartout" rilasciato sotto licenza Open per forzarle trasformandosi in potenziali "topi d'albergo".

Continua dopo la pubblicità...

Il crack consisterebbe in pratica nella violazione del sistema di cifratura utilizzato per la protezione dei codici di accesso; lo strumento adottato dallo sviluppatore costerebbe una cinquantina di dollari, ma vi sarebbero "soluzioni" analoghe di natura commerciale vendute per decine di migliaia di dollari.

I portavoce di Onity non avrebbero escluso a priori la possibilità che il crack di Brocious sia realmente efficace, eventuali conferme costringerebbero ad una sostituzione delle serrature già installate, queste ultime infatti non sono aggiornabili a livello di firmware come i device elettronici di uso comune.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.