Skype e privacy, il Garante non si ferma

Skype e privacy, il Garante non si ferma

E' stata resa nota poche ore fa l'inziativa del gruppo che fa capo al client VoIP Skype, proprietà di Microsoft, di modificare le FAQ del servizio in modo da chiarire quali siano le modalità corrette per procedere alla cancellazione di un account registrato.

Tale modifica si sarebbe resa necessaria in seguito ad una sollecitazione del Garante della Privacy sulla base di una segnalazione inviata da un utente che aveva testimoniato le difficoltà riscontrate nel tentativo di rimuovere la propria iscrizione sulla piattaforma.

A riguardo, la stessa Skype avrebbe specificato che nessun account verrebbe effettivamente cancellato in seguito ad una richiesta pervenuta all'assistenza tecnica, in realtà si procederebbe ad un semplice blocco in modo che nessuno possa registrarsi nuovamente utilizzando gli stessi dati.

A questo punto però il Garante avrebbe deciso di proseguire la sua indagine, questo perché la permanenza delle informazioni relative ad iscrizioni bloccate porrebbe comunque un problema relativo al loro trattamento; in pratica infatti, un utente che non utilizza più il servizio continuerebbe ad essere registrato.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.