Spotify: 200 milioni di dollari per Gimlet

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePiù di 2 miliardi di account compromessi: come verificare se il nostro account è stato violato
  • SuccessivoE-commerce: una legge per regolare prezzi e sconti praticati dai negozi on-line?

Se almeno una parte del vostro business online si basa sulla produzione di contenuti multimediali sappiate che il 2019 potrebbe essere l'anno dei podcast. Chi frequenta abitualmente piattaforme per lo streaming come YouTube e Spotify se ne sarà già accorto, il proliferare di testate ed creator che hanno scelto questo formato risulta essere sempre più evidente.

Spotify investe nel podcast

Ed è stata proprio Spotify a decidere di investire ingenti risorse per arricchire la propria offerta dedicata ai podcast. Nello specifico i responsabili del progetto avrebbero deciso di formulare un'offerta economica pari a 200 milioni di dollari per acquisire il controllo di Gimlet, azienda nota per alcuni titoli di grande successo come "Reply All" e "Crimetown".

Continua dopo la pubblicità...

Gimlet è riuscito a farsi strada in un settore particolarmente competitivo proponendo soprattutto contenuti di alta qualità, il già citato "Reply All" è considerato per esempio uno dei canali più autorevoli tra quelli che si occupano di analizzare le più importanti tendenze di Internet e, proprio per questo motivo, è frequentatissimo dagli addetti ai lavori del Web.

Spotify, che con Gilmet perfezionerebbe la sua prima acquisizione di un progetto completamente incentrato sulla produzione dei contenuti, riuscirebbe a metter le mani su una piattaforma che contrariamente ad altre iniziative dalle grandi potenzialità è già in grado di monetizzare. Tra i suoi inserzionisti vi sono infatti diverse multinazionali.

Mercato dei podcast: giro d'affari miliardario

Per dare un'idea delle prospettive legate al mercato dei podcast, basti pensare che nel 2016 (relativamente ai soli Stati Uniti) esso aveva prodotto un giro d'affari pari a 169 milioni di dollari, mantenendosi l'attuale tendenza alla crescita quest'ultimo potrebbe crescere fino ad arrivare a quasi 660 milioni di dollari entro il 2020.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.