Tim e Google cercano ingegneri per il Cloud

Tim e Google cercano ingegneri per il Cloud

L'operatore di telecomunicazioni Tim avrebbe intenzione di dar vita ad una partnership commerciale con Google che dovrebbe portare alla creazione di nuovi data center fino al livello Tier IV per il Cloud comuputing e l'Edge Computing. Prevista anche l'assunzione di ben 800 ingegneri per i quali sarebbe stato programmato anche un periodo di formazione.

Nel corso degli utilimi mesi Tim ha affrontatato un importante percorso volto alla riduzione dell'indebitamento, contestualmente ha posto in essere diverse collaborazioni in vari mercati tra cui quello del broadcasting on demand (con il colosso Netflix) e del credito al consumo con i Tedeschi della SBC (Santander Consumer Bank). L'allenza con Google rientrerebbe invece nell'estensione dei servizi in connessione.

I mercati del Cloud computing e dell'Edge Computing, che è a sua volta un sistema per l'elaborazione Cloud based dei dati, dovrebbero ricevere un forte stimolo dalla futura estensione delle reti 5G ed è prevedibile che nei prossimi anni le aziende rinuncino sempre più frequentemente all'approccio on-premise in favore delle infrastrutture di terze parti.

Da parte sua Google è da tempo alla ricerca di nuove opportunità per l'estensione del market share di Cloud Platform, ad oggi infatti il settore del Cloud è dominato da AWS (Amazon Web Services) e la Casa di Redmond propone una soluzione come Microsoft Azure che sta riscuotendo un apprezzamento sempre maggiore nei contesti enterprise.

Continua dopo la pubblicità...

E sempre le aziende, senza vincoli relativi alle dimensioni, dovrebbero essere il target della partnership tra Tim e Mountain View. In questo caso il tessuto imprenditoriale italiano, cronicamente piagato da un grave ritardo in termini di digitalizzazione dei processi di business, potrebbe trovare una nuova opportunità per superare gli stessi traguardi raggiunti dalle aziende dell'area UE.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.