Tutta Amazon Italia in sciopero

Tutta Amazon Italia in sciopero

I lavoratori italiani di Amazon sono entrati in sciopero dando vita ad un'iniziativa che coinvolge l'intera filiera produttrice del colosso dell'e-commerce nella Penisola. In sostanza tutti i collaboratori dell'azienda si fermeranno per un giorno (22 marzo 2021), manifestando per questa volta delle istanze che non riguardano una singola divisione.

Tra le varie problematiche segnalate dagli aderenti e dalle loro organizzazioni di rappresentanza vi sarebbero anche quelle relative alle sproporzioni nei carichi di lavoro, ai ritmi considerati difficilmente sostenibili nel lungo periodo e a dinamiche operative che non di rado richiederebbero la ripetizione continua dei medesimi movimenti.

La richiesta nei confronti della compagnia di Seattle dovrebbe essere in sostanza quella di trovare una nuova strada che consente di conciliare la generazione del profitto con un ambiente lavorativo dove anche i dipendenti, e tutti coloro che partecipano alla sua filiera tramite l'indotto, possano contribuire alla crescita della piattaforma.

Lo sciopero non arriva inatteso e i principali sindacati del Paese ne avevano già dato anticipazione a metà marzo, a tal riguardo è utile ricordare che l'azienda si sarebbe dimostrata da subito contraria alle motivazioni della manifestazione e fino al momento del suo inizio non vi sarebbe stato alcun incontro in proposito tra la dirigenza e le parti sociali coinvolte.

Continua dopo la pubblicità...

Fra le azioni sindacali lanciate nelle ultime ore ve ne sarebbe stata anche una rivolta ai consumatori, invitati a non effettuare ordini per almeno 24 ore. A questo punto potrebbe essere quindi interessante capire quanto lo sciopero possa aver influito sulla consegna delle merci che, molto probabilmente, non può essere avvenuto con la stessa regolarità di sempre.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.