Twitter acquista Crashlytics

Twitter acquista Crashlytics

Il leader mondiale del microblogging Twitter avrebbe fatto proprio Crashlytics, un progetto che permette di effettuare test sulla applicazioni rilevando quelle criticità presenti all'interno del codice sorgente che potrebbero portare ad instabilità determinando dei crash.

L'acquisizione sarebbe stata determinata dall'esigenza di mettere a disposizione degli sviluppatori uno strumento grazie al quale identificare velocemente i bug da correggere; per ora l'implementazione del servizio sarebbe però completa soltanto su iOS in attesa di un uguale risultato per Android.

Continua dopo la pubblicità...

Sarebbe poi importante capire come Twitter integrerà Crashlytics all'interno dei propri asset Web, esso potrebbe essere adottato come piattaforma interna oppure messo a disposizione della community proseguendo con l'attuale formula che prevede l'accesso a pagamento solo per i clienti enterprise.

Del resto il progetto porta con se un nutrito portafoglio clienti tra i quali vi sarebbero anche alcuni nomi particolarmente noti come per esempio PayPal, Yelp, Expedia, Groupon, Yammer nonché lo stesso gruppo che fa capo a Twittter.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.