Le università italiane diventano social

Le università italiane diventano social

I ricercatori del Centro Nexa Internet & Società del Politecnico di Torino hanno recentemente effettuato una rilevazione intitolata #socialUniversity e dedicata al rapporto tra i nostri atenei e i network sociali; i risultati ottenuti sarebbero per una volta più che positivi.

Attualmente ben l'80% dei centri di istruzione universitaria sarebbero presenti su Facebook e il 76% su Twitter, le percentuali esposte sarebbero potute essere ancora più elevate, ma in Italia vi sarebbe una tendenza alla diminuzione delle attività sociali presso gli atenei di dimensioni più piccole.

Continua dopo la pubblicità...

Per quanto riguarda l'aspetto funzionale della presenza su tali piattaforme, la creatura di Mark Zukerberg verrebbe utilizzata in particolare per inviare informazioni agli studenti, Twitter rappresenterebbe invece uno degli strumenti privilegiati per la diffusione di news.

Buone notizie anche per quanto riguarda i dati relativi all'utilizzo del servizio per il video-streaming YouTube: ben il 61% degli atenei possiederebbe un account attraverso il quale diffondere sul Web contenuti a carattere didattico e registrare gli atti delle conferenze.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.