6.5 milioni di account violati su LinkedIn

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple si è liberata veramente delle Google Maps?
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

I database del social network professionale LinkedIn avrebbero recentemente subito un grave attacco informatico che si sarebbe concluso con la violazione di circa 6,5 milioni di account e la pubblicazione on line su un forum di discussione russo di altrettante password.

Per il momento l'accaduto non sarebbe stato confermato dai tecnici della piattaforma, inoltre, sarebbe ancora in corso una verifica riguardo all'autenticità dei contenuti illecitamente pubblicati in Rete; un cambio password in via cautelativa è comunque consigliable.

Dato che le password sarebbero protette tramite algoritmo di criptazione SHA1, nella maggior parte dei casi esse dovrebbero risultare inviolabili, ciò però non varrebbe per tutti gli iscritti, in particolare per quelli che utilizzano parole di senso compiuto per l'autenticazione.

Questo sarebbe soltanto l'ultimo problema di sicurezza che avrebbe coinvolto LinkedIn nelle scorse ore, recentemente sarebbe stato infatti rilevato un bug nella relativa App per iOS che permetterebbe di accedere ad alcune informazioni non criptate.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.