Il 68% delle imprese cerca informatici ma non li trova

Il 68% delle imprese cerca informatici ma non li trova

Secondo il bollettino del Sistema informativo Excelsior Unioncamere e Anpal attualmente le aziende del nostro Paese sarebbero alla ricerca di quasi 460 mila persone dotate in particolare di competenze digitali, questo soltanto nel mese di gennaio 2022 ma nel trimestre compreso tra gennaio e marzo tale quota potrebbe salire fino a 1.2 milioni di unità.

Ad oggi le imprese che hanno maggiori difficoltà a trovare personale sarebbero quelle delle costruzioni con il 53.3% sul totale delle attività che avrebbero bisogno di reclutare, le aziende che si occupano di Informatica e telecomunicazioni si troverebbero però a poca distanza con 51.9 punti percentuali. Tecnici informatici e delle telecomunicazioni risulterebbero introvabili per il 68.1% del campione.

Se l'economia italiana dovesse continuare a percorrere la ripresa ora in atto le assunzioni di gennaio 2022 dovrebbero essere superiori di 112 mila unità rispetto allo stesso periodo dell'anno passato e a +104 mila rispetto a dicembre 2021, considerando i primi tre mesi dell'anno appena iniziato si dovrebbe arrivare invece a +265 mila unità.

I soli settori del terziario dovrebbero portare a 307 mila nuove assunzioni, di queste ultime 142 mila dovrebbero essere generate grazie ai servizi per le imprese di cui fanno parte anche quelli informatici e delle telecomunicazioni. In assoluta controtendenza il comparto turistico con un decremento che potrebbe arrivare a quasi 15 punti.

Continua dopo la pubblicità...

Per quanto riguarda i maggiori ostacoli all'assunzione, nel 22.2% dei casi le imprese lamenterebbero l'impossibilità di reperire personale sufficientemente formato, al secondo posto vi sarebbe una preparazione inadeguata (citata dal 13.4% della aziende che hanno partecipato all'analisi). Trovare un tecnico informatico capace risulterebbe difficile per circa il 68% delle imprese che ne hanno bisogno.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.