Advertising on-line: è l'anno del sorpasso?

Quando finirà, il 2010 sarà probabilmente ricordato anche per il sorpasso del giro d'affari relativo all'advertising on line rispetto a quello dei media tradizionali; a pagarne le spese sarà in particolare la carta stampata, giornali e riviste vedranno diminuire i propri inserzionisti.

E' quanto emerge da una recente rilevazione operata dalla sociatà statunitense OutSell, durante la quale sono stati intervistati circa mille inserzionisti USA a cui è stato chiesto quali canali sono interessati ad utilizzare per la promozione di prodotti e servizi durante l'anno corrente.

Continua dopo la pubblicità...

Se le previsioni dovessero essere confermate, la pubblicità on line nel 2010 dovrebbe crescere del 9,6% registrando un giro d'affari pari a 120 miliardi di dollari, contro i 112 miliardi della carta stampata che dovrebbe mostare un decremento pari al 3%.

Dal punto di vista dei budget stanziati, le aziende dovrebbero destinare il 32% degli investimenti per campagne pubblicitarie on line contro il 30,3% previsto per inserzioni su riviste e giornali. Prevista una diminuzione pari al 4% anche per gli investimenti in spot televisivi e radiofonici.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.