Amazon: i sistemi per automatizzare gli imballaggi sono italiani

Amazon: i sistemi per automatizzare gli imballaggi sono italiani

CartonWrap è il nome di una tecnologia prodotta dall'azienda umbra Cmc che il colosso del commercio elettronico Amazon ha scelto per automatizzare il confezionamento dei pachetti destinati alla spedizione degli ordini. Quando utilizzata a pieno regime questa soluzioni consente di realizzare tra i 600 e i 700 imballaggi all'ora.

Il gruppo capitanato da Jeff Bezos ha deciso di utilizzare CartonWrap in associazione ad un'altra tecnologia, denominata SmartPac, con l'obbiettivo di ridurre le linee di imballaggio. Inutile dire che una scelta del genere non potrà che avere ripercussioni sul numero di lavoratori impiegati nei magazzini del gruppo che sono migliaia in tutto il Mondo.

Continua dopo la pubblicità...

Stando ai calcoli effettuati dagli analisti, considerando che mediamente uno stabilimento Amazon situato negli Stati Uniti impiega circa 2 mila persone e che la robotizzazione dei processi di impacchettamento dovrebbe sostituirne 24 ad installazione, il calo occupazionale stimato per singola struttura potrebbe arrivare a non meno di 1.300 unità.

Dato che un singolo robot dovrebbe costare circa un milione di dollari, Seattle potrebbe rientrare nell'investimento nel giro di 24 mesi. Commentando l'iniziativa, il portavoce del gruppo ha voluto sottolineare che il risparmio non sarebbe l'unico obbiettivo dell'automatizzazione, essa infatti garantirebbe anche una maggiore sicurezza degli ambienti di lavoro.

Sempre stando alle dichiarazioni di Amazon, il calo occupazionale verrà contenuto grazie alla possibilità di effettuare nuovi investimenti finalizzati al miglioramento dei servizi per i clienti, in questo modo verranno creati nuovi posti di lavoro. Tale transizione richiederà alcuni anni per poter essere completata, ma ad oggi appare inevitabile.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.