AOL (s)vende Winamp a Radionomy

Winamp, lettore multimediale un tempo di successo e oggi in piena fase di declino, non scomparirà per sempre; a salvarlo dalla dismissione sarebbe stato il gruppo Radionomy che lo avrebbe acquistato per poco più di un tozzo di pane dalla AOL.

Ricapitolando: il progetto Winamp diede vita alla sua prima versione definitiva nel 1997, la America OnLine fece propria l'applicazione per 80 milioni di dollari nel 1999; ora, nel 2014, Radionomy avrebbe acquistato il player dalla precedente proprietà per un cifra compresa tra i 5 e i 10 milioni di dollari.

Continua dopo la pubblicità...

Contestualmente, la AOL acquisirà il 12% delle quote di capitale di Radionomy, quest'ultima dovrebbe utilizzare Winamp ad integrazione dei propri servizi per lo Shoutcast, il "moribondo" lettore creato dalla Nullsoft si trasformerebbe quindi in una piattforma multi-canale.

L'idea della Radionomy sarebbe in pratica quella di convertire il player in un supporto per la fruizione di contenuti audio e video attraverso diverse tipologie di dispositivi, ivi compresi quelli mobili ormai irrinunciabili per il successo di un progetto.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.