App Store guadagna più di Google Play

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple: un centro di sviluppo a Napoli
  • SuccessivoFacebook: in arrivo i video ottimizzati per la Realtà Virtuale
App Store guadagna più di Google Play

Secondo una recente rilvazione svolta tramite App Annie, Google Play, il market place di applicazioni mobili per Android, riuscirebbe a generare circa il doppio dei download rispetto all'App Store della Casa di Cupertino; detto questo, la piattaforma della Mela Morsicata rimarrebbe comunque più remunerativa rispetto alla concorrente.

A conferma di quanto appena detto basterebbe citare il fatto che durante lo scorso anno Google Play avrebbe registrato una crescita pari al 100% per quanto riguarda il numero delle App scaricate, per contro l'App Store superebbe il market place del Robottino Verde di circa 75 punti percentuali relativamente al fatturato.

Continua dopo la pubblicità...

Un'ulteriore conferma della capacità dello store di Tim Cook e soci di produrre guadagni deriverebbe poi dalla semplice constatazione del fatto che, pur con una crescita dei download pari a non più del 20% in 12 mesi, quest'ultimo continuerebbe a muovere un giro d'affari ben superiore rispetto a quello della piattaforma di Big G.

Sostanzialmente tali risultati potrebbero essere una conseguenza della tipologia di utenti che sceglie l'ecosistema Apple per le proprie esigenze legate al mobile, utilizzatori che sarebbero generalmente più propensi a spendere per l'acquisto di uno smartphone, di un tablet o per le applicazioni da istallare rispetto a quelli di Android.

Nel complesso il mercato delle App non sarebbe mai andato così bene come nel corso degli ultimi mesi, ivi compresi gli acquisti in-app; questo anche grazie alla maggiore partecipazione di utenti residenti in aree geografiche caratterizzate da economie emergenti come per esempio Brasile, India, Indonesia, Turchia e Messico.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.