Apple iCloud: tra supposizioni e certezze

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSi guasta un server e gli uffici postali vanno in tilt
  • SuccessivoUSA: primeggia Android, WP7 ancora all'1%
Apple iCloud: tra supposizioni e certezze

Domani - lunedì 6 giugno - aprirà i battenti la tanto attesa Apple WWDC 2011, evento dedicato agli sviluppatori del mondo Apple, quest'anno particolarmente atteso per l'annunciata presentazione di tre novità da Cupertino: Mac OS X Lion, iOS 5.0 e, soprattutto, il fantomatico iCloud.

Se dei primi due si sa già tutto o quasi (Lion e iOS 5.0 non dovrebbero presentare particolari sorprese), del terzo si sa davvero poco o nulla. Stando alle prime indiscrezioni iCloud dovrebbe essere un servizio di cloud storage esclusivamente pensato per la musica: gli utenti, in pratica, potrebbero salvare le proprie playlist su una specie di hard-disk remoto grazie al quale salvaguardare i Gb dei propri dispositivi con il non secondario vantaggio di poter accedere sempre ed ovunque ai propri brani preferiti.

Apple iCloud

Questa visione "musicale", tuttavia, non è condivisa da tutti. Secondo alcuni, infatti, Apple avrebbe riservato più di una sorpresa nel tanto atteso iCloud che, quindi, potrebbe rivelarsi molto più interessante del previsto. Secondo gli esperti, infatti, iCloud potrebbe essere la risposta di Apple al successo di applicazioni basate sulla "nuvola" come DropBox ma, oggettivamente, è davvero difficile formulare ipotesi in questa direzione. Unica cosa certa è che raramente Steve Jobs ha chiuso un suo intervento senza un coupe de theatre... c'è solo da verificare se il tanto atteso annuncio a sorpresa riguarderà, appunto, iCloud oppure sarà un vero e proprio "one more thing...".

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.