Apple e Qualcomm si scontrano in tribunale

Apple e Qualcomm si scontrano in tribunale

La diatriba legale tra la Casa di Cupertino e il colosso dei semiconduttori Qualcomm prosegue senza esclusione di colpi. Nei mesi scorsi quest'ultima era riuscita a bloccare le vendite di alcuni modelli di iPhone in Germania e Cina, per tutta risposta Apple avrebbe deciso di lanciare accuse precise alla controparte chiamando un suo dirigente a testimoniare davanti alla FTC (Federal Trade Commission).

Jeff Williams, COO (Chief Operating Officer) della Mela Morsicata, avrebbe quindi affermato che i responsabili della Qualcomm si sarrebbero rifiutati di vendere i propri processori da integrare negli iDevice. Tale diniego sarebbe giunto ad Apple successivamente alla richiesta di chip da destinare ai nuovi modelli di iPhone.

Se quanto dichiarato da Williams dovesse essere confermato, Tim Cook e soci troverebbero una nuova sponda da cui rilanciare le accuse di pratiche monopolistiche da parte di Qualcomm, azienda che secondo Cupertino imporrebbe ai propri committenti contratti in esclusiva e costi di licenza particolarmente onerosi.

Nello specifico Apple avrebbe richiesto a Qualcomm la fornitura di chip compatibili con lo standard LTE (Long Term Evolution) da impiegare nell'assemblaggio degli iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR. Ricevendo un rifiuto il gruppo californiano avrebbe deciso di modificare le proprie strategie commerciali e di trovare un accordo con la Intel.

Continua dopo la pubblicità...

Fino ad oggi era invece convinzione diffusa che Cupertino si fosse rivolta ad Intel perché scontenta della sua collaborazione con Qualcomm. Le cose non sarebbero quindi avvenute in questo modo, ciò nostante quest'ultima (sarebbero parole di Williams) praticasse dei prezzi anche 5 volte superiori a quelli ritenuti congrui dalla Apple.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.