Arrestato il fondatore di BitInstant

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteTrimestrale deludente per Apple: venduti "solo" 51 milioni di iPhone
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Arrestato il fondatore di BitInstant

Charlie Shrem, 24enne statunitense fiondatore della piattaforma BitInstant, sarebbe stato arrestato a New York con l'accusa di aver convertito circa un milione di dollari in Bitcoin poi utilizzati per acquistare sostanze stupefacenti su l'e-commerce Silk Road recentemente oscurato.

BitInstant è una nota piattaforma dedicata alla produzione e alla compravendita di criptovaluta in Rete, tra l'altro lo stesso Shrem è noto anche per essere stato il fondatore dell'associazione Bitcoin Foundation, organizzazione finalizzata alla promozione dell'uso di moneta virtuale.

Tanto per dimostrare ancora una volta quanto il valore di Bitcoin sia particolarmente suscettibile alla fluttuazioni, basterebbe dire che la sola notizia dell'arresto di Shrem avrebbe portato ad un calo di circa il 7% per la sua quotazione ora passata a 810 dollari.

Oltre a Shrem sarebbe stato arrestato anche un 52enne, Robert Faiella, ritenuto suo complice nel commercio di droga online; ora i due rischiano una pena detentiva molto pesante che potrebbe arrivare fino ai 20 anni di reclusione.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.