Banche Digitali alla ricerca di personale competente

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email

Come accade già da tempo nel resto del Mondo, anche le banche italiane starebbero affrontando una necessaria fase di digitalizzazione per adeguare le proprie strutture alle novità portate dalla fintech e dalla digitalizzazione dei processi creditizi, un recente studio di Ambrosetti Club e Openjobmetis sottolinerebbe però la mancanza di competenze in materia nel nostro Paese.

Stando infatti ai risultati contenuti nel report intitolato "Le banche del futuro", nella Penisola l'incidenza dellle professionalità digitali nel comparto finanziario-assicurativo sarebbe pari ad appena il 3.8% contro una media europea del 6.5% e performance di mercati come quello della Gran Bretagna (con 8.8 punti) e della Francia (5.9%).

Nonostante i dati relativi all'Italia non siano ad oggi particolarmente entusiasmanti, le previsioni per il prossimo futurio sarebbero tutt'altro che pessimistiche. Si stima infatti che lo Stivale riuscirà a colmare l'attuale divario rispetto al resto del Vecchio Continente entro il 2026, questo grazie ad una crescita pari al 150% contro il 44% degli altri Paesi europei.

I cambiamenti già in atto coinvolgono sia le attività di front-office che quelle di back-office, ad adeguarsi con presumibile difficoltà dovranno essere soprattutto quegli asset che ultimamente hanno rappresentato una barriera in grado di ostacolare il contributo digitale, come per esempio la rete degli sportelli e l'utilizzo di tecnologie non Open e quindi più difficoltose da implementare su larga scala.

I professionisti che verranno formati nel corso dei prossimi anni dovranno contribuire in particolare alla creazione e alla fornitura di nuovi servizi per utenti e imprese, all'analisi dei dati per la definizione di prestazioni su misura per le diverse tipologie di clienti e alla sicurezza di operazioni e transazioni sempre più immediate e in numero prevedibilmente crescente.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti