Chrome: basta con i cookie di terze parti

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle acquisisce AppSheet per il Development
  • SuccessivoMicrosoft Edge in versione Chromium fuori dalla Beta
Chrome: basta con i cookie di terze parti

Gli sviluppatori del browser Web Google Chrome hanno stilato una roadmap che prevede di eliminare gradualmente il supporto ai cookie di terze parti. Tale progetto dovrebbe essere completato entro il 2023 ed è finalizzato a bloccare tutte quelle attività di tracciamento che potrebbero minacciare la privacy degli utenti durante la navigazione in Rete.

Stando così le cose, entro pochi anni i siti Internet potranno installare su Chrome soltanto i propri cookie, in sostanza quelli etichettati come SameSite. In questo modo Big G dovrebbe limitare notevolmente il fenomeno del fingerprinting che consente di raccogliere informazioni sui comportamenti online per scopi di profilazione e marketing.

Continua dopo la pubblicità...

Chrome non è l'unico browser Web in circolazione ma è sicuramente il più utilizzato, ad oggi il suo market share è talmente esteso che consente a Mountain View di indirizzare le strategie dell'intero mercato di riferimento. Gli altri vendor (Mozilla, Microsoft e Apple in particolare) dovranno necessariamente adeguarsi alle decisioni del gruppo di Sundar Pichai.

A livello tecnico, il blocco dei cookie di terze parti rappresenterà molto probabilmente un'evoluzione della Privacy Sandbox, un'iniziativa aperta al contributo di tutti i developer che mira a creare standard in grado di massimizzare la riservatezza. Come anticipato da Justin Schuh, responsabile della divisione Engineering di Chrome, le prime sperimentazioni dovrebbero iniziare a fine 2020.

Google però non è leader soltanto nel mercato dei browser, ma anche in quello dell'advertising online. Questo elemento non trascurabile è stato alla base delle diverse perplessità espresse riguardo al progetto, in futuro l'azienda potrebbe diventare (è in parte lo è già) l'unica realtà in grado di accedere ai Big Data prodotti dalla navigazione online.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.