Chrome Web Store: anche Edge è sicuro

Chrome Web Store: anche Edge è sicuro

Google ha deciso di non rendere più visibile il banner che nel Chrome Web Store consigliava di utilizzare le estensioni presenti con il browser Chrome, questa notifica veniva presentata unicamente a coloro che accedevano alla piattaforma utilizzando Microsoft Edge e definiva l'applicazione di Mountain View più affidabile e sicura per l'uso degli add-on.

E' bene precisare che il banner non segnalava Edge come un browser pericoloso, si limitava semplicemente a sottolineare i benefici derivanti dall'utilizzo di Chrome, nella sua versione attuale il primo si basa però sulla codebase di Chromium (il progetto a partire da cui viene implementato Chrome), quindi le avvertenze fornite apparivano ingiustificate.

Continua dopo la pubblicità...

"Per l'utilizzo delle estensioni, Google consiglia di passare a Chrome", questo il messaggio visualizzato fino a qualche ora fa dagli utenti di Edge seguito dal consiglio di scaricare il browser di Big G. Per fugare ogni sospetto di concorrenza sleale il gruppo capitanato da Sundar Pichai avrebbe poi provveduto a fornire una spiegazione tecnica del banner.

Questo sarebbe comparso perché Edge non sfrutta il supporto al Safe Browsing, la tecnologia utilizzata da Google per il monitoraggio e il blocco dei security threats eventualmente presenti nelle risorse accessibili via browser. Gli sviluppatori di Microsoft hanno infatti optato per l'alternativa SmartScreen che però non viene riconosciuta come valida dal Chrome Web Store.

Il nuovo messaggio ora visualizzato dall'utenza recita "Ora puoi aggiungere le estensioni di Chrome Web Store a Microsoft Edge". Curiosamente, almeno per il momento Edge non viene trattato come un browser diverso da quello di Mountain View, motivo per il quale la procedura con cui installare le estensioni prevede di dover cliccare su "Aggiungi a Chrome".

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.