Clubhouse è per tutti

Clubhouse è per tutti

Clubhouse, servizio basato sulle interazioni vocali che solo qualche mese fa sembrava destinato a seppellire Facebook, Twitter e gli altri social network più utilizzati, è uscito dalla fase di betatest e ora può essere utilizzato da chiunque sia su iOS che su Android. In precedenza infatti la piattaforma era accessibile soltanto su invito.

La portata rivoluzionaria di Clubhouse, presto relegato a semplice "novità", era il fatto di riuscire a coniugare il social networking e le chat con il podcasting. Un utente crea una room, sostanzialmente una stanza virtuale nella quale affrontare discussioni su determinati argomenti, e invita altri iscritti a partecipare moderandone gli interventi.

Il problema del progetto risiede però nel fatto che tali caratteristiche possono essere facilmente replicate da un'azienda che possieda la struttura e le competenze tecniche necessarie, è così successo che realtà come Menlo Park, il Sito Cinguettante, LinkedIn e persino Spotify si sono precipitate ad implementare le proprie alternative a Clubhouse.

La (almeno per ora) breve storia di quest'ultimo sarebbe stata poi caratterizzata dal fatto che il successo iniziale era fortemente legato alla sua esclusività, rilasciata unicamente per iOS al momento del lancio cominciò infatti a perdere capacità di attrarre attenzione su di sé quando venne messa a disposizione anche per gli utenti Android.

Continua dopo la pubblicità...

Secondo i responsabili dell'applicazione l'attuale fase di General Availability sotto forma di stabile dovrebbe portare almeno 10 milioni di nuovi iscritti, a questo punto rimane però da capire non soltanto se questi ultimi decideranno veramente di iscriversi a Clubhouse ma anche se parteciperanno attivamente alla vita della community.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.