Jack Dorsey: bitcoin è portatore di pace

Jack Dorsey: bitcoin è portatore di pace

Jack Dorsey, imprenditore dell'high Tech noto per aver fondato il social network Twitter e la piattaforma Square per i pagamenti elettronici, ha un'idea ben precisa di quello che nel prossimo futuro sarà il ruolo delle cryptovalute e in particolare di bitcoin. Si tratta di un settore in cui non a caso il creatore del Sito Cinguettante ha investito milioni di dollari.

A parere di Dorsey la più nota delle valute virtuali aiuterà l'umanità a trovare la pace e potrebbe essere addirittura la ragione per cui le guerre finiranno per la prima volta in tutto il Mondo. Questo risultato non potrà essere ottenuto in breve tempo ma deve essere pensato come la conseguenza di una rivoluzione che non starebbe coinvolgendo soltanto l'economia monetaria.

Le dichiarazioni di Dorsey non giungerebbero a caso, in questi giorni infatti egli sarebbe impegnato nella presentazione dell'iniziativa intitolata "B World", un progetto di sensibilizzazione che mira a rendere le istituzioni (governi, regolatori e autorità bancarie) meno diffidenti nei confronti di un fenomeno spesso osteggiato dagli attori economici e politici.

Sempre secondo il fondatore di Twitter, a dispetto del fatto che si tratti di asset notevolmente esposti a fluttuazioni e speculazioni finanziarie, bitcoin e le altre cryptovalute potrebbero diventare garanzia di stabilità proponendosi come le uniche monete utilizzabili a livello internazionale per acquistare e vendere beni e servizi in qualsiasi luogo del Pianeta.

Continua dopo la pubblicità...

Gli analisti più maliziosi vedrebbero però nelle parole di Dorsey un tentativo di sostenere la quotazione del bitcoin, nel corso delle ultime settimane il valore di quest'ultimo ha subito infatti un vero e proprio tracollo. Non sorprenderebbe quindi se anche nel caso di Dorsey l'intenzione reale fosse quella di difendere gli investimenti effettuati.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.