E-commerce: Italiani ancora diffidenti

E-commerce: Italiani ancora diffidenti

Secondo una rilevazione effettuata dai ricercato di Mastercard, soltanto nel corso della prima settimana di maggio 2020 lo shopping online degli Italiani sarebbe aumentato del 44%, nonostante questo dato ben il 70% dei nostri connazionali si dimostrerebbe ancora molto preoccupato dall'eventualità di cadere vittima delle truffe online

L'incremento registrato dipenderebbe in buona parte anche dal recente periodo di lockdown caratterizzato da forti limitazioni alla mobilità personale, diversi cittadini della Penisola avrebbero deciso di acquistare prodotti in Rete per la prima volta ed è probabile che tale comportamento sia desitnato a ripetersi in futuro diventando, in molti casi, un'abitudine.

Continua dopo la pubblicità...

Ad aumentare notevolmente sarebbe stata anche la fruizione di contenuti virtuali (ad esempio video e audio in streaming) per i quali l'impennata sarebbe stata pari al 36%. Un fenomeno favorevole al settore dell'entertainment online e a segmenti particolari tra cui le lezioni di fitness e di cucina in Rete, contestualmente sarebbero aumentate anche le vendite di attrezzi e libri di cucina così come di strumenti per lo sport in ambito casalingo.

In crescita anche la donazioni tramite Internet che sarebbero state effettuate da non meno del 40% del campione sottoposto a sondaggio, il 19% degli intervistati avrebbe poi donato online per la prima volta in assoluto. Nel complesso le user experence su e-commerce in Italia sarebbero aumentate del 36% contro il 30% del resto d'Europa.

Ad oggi l'88% degli abitanti dello Stivale si terrebbe in contatto con amici, conoscenti e colleghi di lavoro attraverso software per le comunicazioni come per esempio applicazioni per la messaggistica istantanea e soluzioni per le videochat. Tale dato sarebbe nettamente superiore a quello della media europea che si attesterebbe invece sui 75 punti percentuali.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.