Il datore di lavoro può accedere alle email del dipendente

Il datore di lavoro può accedere alle email del dipendente

Una sentenza della Corte di Cassazione, che avrebbe ribaltato quanto deciso in appello, consentirebbe al datore di lavoro di accedere alla posta elettronica dei propri dipendenti nei caso di violazione del rapporto fiduciario e per la tutela dei dati aziendali.

E' da sottolineare il fatto che, a norma di Legge, nel nostro Paese è vietata ai datori di lavoro la possibilità di accedere alla corrispondenza dei propri assunti; la Cassazione avrebbe però concesso un proroga in un caso in cui sussisteva il sospetto di Insider Trading.

Continua dopo la pubblicità...

Nel caso specifico, la Corte avrebbe preso la sua decisione in favore di una banca che sospettava un suo dipendente di aver comunicato a terzi delle informazioni riservate in modo che questi potessero ricavavarne un vantaggio economico.

Secondo il tribunale, la banca avrebbe agito successivamente alle azioni di Insider Trading del collaboratore, quindi il comportamento dell'istituto non sarebbe condannabile in quanto conseguenza di una sospetto dimostratosi poi motivato.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.