Facebook: Libreria Inserzioni in vista dell'advertising elettorale

Facebook: Libreria Inserzioni in vista dell'advertising elettorale

Il Sito in Blue ha sviluppato la piattaforma Libreria Inserzioni, uno spazio all'interno del quale verranno inseriti tutti gli annunci pubblicitari di carattere politico comparsi sul social network. Le inserzioni verranno così archiviate per la durata di 7 anni in modo da risultare a lungo disponibili per eventuali controlli da parte delle autorità di vigilanza.

Tale strumento sarà utile anche per l'analisi dei dati con finalità di marketing, ciascun annuncio sarà infatti corredato da diverse informazioni tra cui il numero di visualizzazioni generate, le fasce d'età maggiormente coinvolte dal contenuto condiviso, le aree geografiche dove sono state prodotte le performance migliori e il genere di appartenenza più reppresentativo dei fruitori.

Continua dopo la pubblicità...

Libreria Inserzioni è anche un servizio aperto agli sviluppatori, questo grazie alla disponibilità di apposite API (Application Programming Interface) che consentiranno di interrogare l'archivio di Facebook e di pubblicarne in tutto o in parte i dati in pagine di pubblica utilità o all'interno di approfondimenti di testate informative.

Inutile negare che Mark Zuckerberg e soci stiano aspettando il prossimo appuntamento elettorale europeo con un certa apprensione, per questo motivo qualsiasi annuncio di carattere politico dovrà essere preventivamente approvato, etichettato come tale e integrato con informazioni dettagliate riguardo a chi ne ha effettuato il finanziamento.

Menlo Park fa poi sapere che (anche su Instagram) gli annunci politici, o riguardanti temi di interesse pubblico, che non sono stati registrati con le procedure previste verranno bloccati a partire dalla metà di aprile. La compagnia sottolinea che tali interventi non riguarderanno unicamente l'advertising per le candidature, ma qualsiasi contenuto pubblicitario di carattere politico.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.