Amazon è il primo brand in Italia

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteInfluencer marketing e trasparenza, vince Instagram
  • SuccessivoFacebook: Libreria Inserzioni in vista dell'advertising elettorale
Amazon è il primo brand in Italia

Secondo i risultati della rilevazione "Meaningful Brands" condotta da Havas Group quello di Amazon sarebbe attualmente il marchio più rilevante per i consumatori italiani. La Top Ten relativa alla Penisola presenterebbe soltanto altri due nomi importanti dell'High Tech come quelli di PayPal, al quarto posto, e di Google un po' a sorpresa soltanto terzultimo.

L'importanza del brand è fondamentale in un mercato che premia sempre di più la riconoscibilità delle aziende e genera aspettative attorno ad esse, ai loro prodotti e ai loro servizi. Eppure la sua affermazione può rivelarsi molto difficoltosa a causa della competizione. Secondo i ricercatori il 77% dei 1.800 marchi analizzati potrebbe scomparire improvvisamente senza alcun impatto sull'utenza.

Continua dopo la pubblicità...

Ciò accadrebbe perché sarebbero relativamente poche le realtà che riescono a contribuire positivamente sul livello di benessere dei consumatori. Per chiarire questo concetto con un esempio, basterebbe tenere conto del fatto che la propensione all'acquisto subirebbe un incremento di oltre il 10% di fronte ad un brand particolarmente riconoscibile e affidabile.

Più contrastato il rapporto con i contenuti, perché se da una parte il 90% degli intervistati avrebbe affermato di aspettarsi che i brand si impegnino a crearli, dall'altra il 58% dei contenuti proposti verrebbero definiti del tutto irrilevanti. Nello stesso tempo vi sarebbe una correlazione di oltre 70 punti percentuali tra efficacia dei contenuti e capacità di creare benessere.

La forza di un brand potrebbe variare a seconda della fascia d'età presa in considerazione, questo fattore non influirebbe però sui settori nei queli le aziende riescono ad affermare maggiormente il proprio marchio. Per un millennial così come per un consumatore più avanti con gli anni i comparti di riferimento rimarrebbero infatti sempre i medesimi: commercio elettronico, finanza digitale, auto di lusso e food.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.