Facebook prepara il suo sistema per i pagamenti

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWindows 7 cresce più di Windows 10?
  • SuccessivoWindows 10: aggiornamento gratuito fino al 31 dicembre

La funzionalità "red envelope" rappresenterebbe un'ulteriore conferma del fatto che i responsabili di Facebook starebbe testando una piattaforma integrata per i pagamenti con la quale semplificare le operazioni basate sulle transazioni monetarie all'interno del social network. A riportarlo è stata nelle scorse ore la webzine The Next Web.

"Red envelope" prende il nome dalla classica "bustina" che spesso viene offerta in regalo per occasioni importanti (matrimoni, compleanni, diplomi..), nello specifico il Sito in Blue avrebbe preso spunto da una tradizione asiatica ma l'obbiettivo di questa feature dovrebbe essere quello di consentire piccoli trasferiemnti di denaro tra utenti.

Continua dopo la pubblicità...

Semplice il meccanismo progettato dagli sviluppatori di Menlo Park: gli utenti avranno a disposizione un form tramite il quale selezionare o specificare la somma da inviare, si potrà poi associare la donazione ad una breve "dedica" e scegliere un tema con cui personalizzare graficamente la gift card che verrà ricevuta dal destinatario.

Non è la prima volta che Facebook si concentra su un'iniziativa del genere, Messenger infatti presenta già il supporto per l'invio di denaro; è quindi probabile che "Red envelope" non sia altro che un'estensione del sistema già in uso. Il fatto che vi sia una sperimentazione in atto non significa comunque che la funzionalità verrà effettivamente fornita a tutti gli iscritti.

Mark Zuckerberg e soci hanno però un valido motivo per implementare una piattaforma dedicata ai pagamenti: il marketplace del Sito in Blue che sta riscuotendo importanti consensi; poter gestire le transazioni direttamente da Facebook permetterebbe a quest'ultimo di avere un maggior controllo su tutte le compravendite effettuate.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.