Fortnite: 70 milioni di dollari per l'Ucraina

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Fortnite: 70 milioni di dollari per l'Ucraina

Grande successo per l'iniziativa di Epic Games che settimana scorsa ha lanciato una campagna di raccolta fondi dedicata alle vittime del conflitto ucraino, 7 giorni durante i quali tutti i profitti generati dall'attività di gaming del gruppo sono stati allocati in soccorso delle vittime di guerra anche grazie alla grande partecipazione da parte degli utenti.

Nel complesso la storica game house di Potomac avrebbe messo insieme ben 70 milioni di dollari grazie a tutte le transazioni prodotte all'interno della piattaforma nel periodo considerato. Per contribuire al progetto era sufficiente acquistare un qualsiasi prodotto dell'azienda statunitense, scegliendo da un catalogo che comprende naturalmente Fortnite e i suoi add-on.

Stando a quanto dichiarato dai portavoce della compagnia, i fondi destinati a scopi umanitari verranno prelevati dal 100% di quanto incamerato tramite l'Epic Games Store e l'Xbox Store durante il periodo di validità dell'iniziativa, a ciò si potrà aggiungere un ulteriore 70% di quanto raccolto tramite il Nintendo eShop e il PlayStation Store.

Raccolti 36 milioni in un giorno grazie ai VBucks di Fortnite

La campagna sarebbe stata così ben accolta da permettere di raccogliere 36 milioni di dollari nel corso di un solo giorno, ciò sarebbe stato possibile in particolare grazie ai VBucks che sono sostanzialmente le monete utilizzabili all'interno del network di Fortnite e utilizzabili per acquistare costumi, picconi, coperture, emote e Pass battaglia aggiuntivi.

Nonostante sia stato lanciato nel 2017, Fortnite (sviluppato in collaborazione con la People Can Fly) sarebbe in grado di generare un giro d'affari pari a quasi 290 milioni di dollari al mese, tale risultato è stato raggiunto anche grazie al fatto che si tratta di un titolo multipiattaforma giocabile su tutte le più diffuse console videludice, su PC e tramite dispositivi mobile.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti