Google chiude il social network Shoelace

Google chiude il social network Shoelace

Ricordate Google+, il servizio lanciato da Mountain View per contrastare lo strapotere di Facebook? La piattaforma chiuse i battenti nell'aprile del 2019 e in tanti avrebbero scommesso che Big G non avrebbe mai più investito tempo e risorse nella realizzazione di un social network. Le cose non sono andate così ed è nato Shoelace la cui vita è stata ancora più breve di quella di Google+.

Rilasciato per la prima volta lo scorso luglio in modo che venisse sperimentato da una stretta cerchia di utenti residenti nell'area di New York, Shoelace è rimasto per lungo tempo un oggetto misterioso, un po' perché la sperimentazione non ha suscitato grande entusiasmo e un po' perché, tester addetti ai lavori a parte, in pratica nessuno ne ha mai sentito parlare.

Continua dopo la pubblicità...

Per evitare gli errori commessi con Google+ Sundar Pichai e soci avevano tentato di sviluppare qualcosa di completamente diverso, Shoelace infatti era stato concepito per organizzare in Rete eventi che si sarebbero dovuti tenere offline. In tempi di distanziamento sociale forzato l'idea sembra quasi anacronistica e di sicuro non avrebbe potuto riscuotere successo a breve.

Date le esperienze passate, l'impossibilità di proporre il social network a un'ampia platea di utenti nel breve periodo e l'incertezza che attualmente riguarda ogni aspetto della nostra vita quotidiana, Mountain View ha deciso di lasciar perdere il progetto e di concentrare i propri sforzi su iniziative in grado di garantire maggiori ritorni d'investimento.

Viene da chiedersi se Google abbia mai realmente creduto a un'eventuale affermazione di Shoelace, curiosamente l'applicazione associata era stata sviluppata unicamente per iOS e non per Android che è un sistema operativo implementato dalla stessa azienda californiana. Molto probabilmente il gruppo non fornirà mai dettagli in merito.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.