Google: Diritto all'oblio, obbligo valido sono in Europa

  • ForumDiscuti sul forum
  • Precedente5G e previsioni di crescita del PIL italiano
  • SuccessivoInfoCert lancia Dike GoSign per le firme online
Google: Diritto all'oblio, obbligo valido sono in Europa

La Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha stabilito che il cosiddetto Diritto all'oblio non potrà essere applicato a livello mondiale, ciò significa che società come Google non avranno l'obbligo di rispettarlo al di fuori dei confini UE. La sentenza fa seguito ad un confronto in sede legale tra la stessa azienda di Mountain View e CNIL, garante della privacy transalpino.

Il Diritto all'oblio sancisce che un utente possa richiedere ai motori di ricerca la rimozione dei link a contenuti che lo riguardano, nello stesso modo esso impone che i dati personali sensibili detenuti da una compagnia o altra organizzazione vengano cancellati quando il loro titolare ritenga che essi non debbano essere più disponibili.

Continua dopo la pubblicità...

Nel caso specifico la Commission nationale de l'informatique et des libertés aveva comminato una sanzione pari a 100 mila euro contro Big G che si sarebbe rifiutata di eliminare alcuni link dal suo indice a livello mondiale, la linea di difesa di Google si basava sul fatto che le leggi europee non possono essere applicate al di fuori degli stati membri.

Dato che le localizzazioni di Google dipendono dal posizionamento del client utilizzato dall'utente, il Diritto all'oblio dovrà essere comunque rispettato indipendentemente dall'estensione associata al nome a dominio. In sostanza, se per esempio si naviga su "Google.com" da una nazione della UE i dati per i quali è stata richiesta e approvata la rimozione non dovranno essere visibili.

Ad oggi il Diritto all'oblio è parte integrante del GDPR (General Data Protection Regulation), il più recente regolamento europeo sulla conservazione e il trattamento dei dati. Quest'ultimo fa riferimento ad una delle normative più severe riguardo alla tutela della privacy e deve essere scrupolosamente osservato anche da aziende straniere quando operano in ambito UE, ma non ha valore al di fuori di esso.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.