Google: pubblicità per le immagini

Google: pubblicità per le immagini

Google potrebbe presto integrare una nuova funzionalità con cui aggiungere etichette e prezzi alle immagini presentate dal suo motore di ricerca, si tratterebbe quindi di uno strumento dedicato al commercio elettronico che per molti aspetti dovrebbe ricordare quanto già supportato da applicazioni per il social networking quali Instagram e Snapchat.

Le informazioni associate alle immagini dovrebbero fungere da stimolo per l'acquisto da parte dell'utenza. Tali informazioni potrebbero consistere nel nome di un prodotto oppure riguardare dati relativi alla politica utilizzata per la spedizione. Se per esempio un prodotto dovesse presentare il cartellino (virtuale) del prezzo, il venditore potrebbe specificare se esso è espresso o meno al netto del costo di consegna.

Continua dopo la pubblicità...

Interessante la possibilità di etichettare più prodotti all'interno della medesima immagine. Sempre per proporre un esempio, la fotografia di una cucina potrebbe presentare i prezzi dei vari elettrodomestici presenti, dei mobili e degli altri complementi di arredo. Nel caso in cui l'utente non volesse visualizzare tali informazioni avrà a disposizione un'icona blue (in basso a destra rispetto all'immagine) con cui nasconderle.

Ad oggi tale feature sarebbe ancora in fase di sperimentazione, motivo per il quale Big G l'avrebbe resa accessibile soltanto a pochi utenti selezionati e ad un ristretto numero di merchants. Poche anche le categorie merceologiche utilizzate durante i test, esse si limiterebbero per ora ad "arte astratta", "home office" e "piastrelle doccia".

Stando ad un apposita rilevazione effettuata da Mountain View, circa la metà degli utenti consulterebbe le immagini a corredo di un prodotto prima di procedere con l'ordine. In generale le fotografie starebbero assumendo un ruolo sempre più importante nelle dinamiche che caratterizzano lo shopping online, soprattutto in ambito mobile, motivo per il quale era prevedibile che Google implementasse prima o poi una funzionalità di questo tipo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.