HP: 275 licenziamenti nella divisione WebOS

Per il colosso HP l'acquisto di WebOS, ereditato dalla Palm, non è stato un grande affare da subito; l'unico tablet basato su tale sistema operativo, il TouchPad, è stato poi svenduto e quindi abbandonato una volta realizzato che l'investimento non sarebbe stato giustificato col tempo.

Ora WebOS sta diventando via via una piattaforma Open Source, a breve se ne perfezionerà il rilascio, ma il passaggio dal Closed al libero non dovrebbe essere comunque indolore, tanto che il progetto sarebbe quello di licenziare ben 275 lavoratori impiegati nella sua implementazione.

La HP non avrebbe intenzione di dismettere completamente i propri asset dedicati a WebOS, ma i suoi piani non andrebbero comunque oltre alla creazione di uno staff di piccole dimensioni con compiti legati in particolare al supporto per impieghi commerciali.

Ad essere colpiti dai tagli prospettati dovrebbero essere in particolare i lavoratori più legati alla produzione hardware, il gruppo sarebbe invece disposto a concentrare una parte dei propri sforzi (anche economici) nello sviluppo del software alla base del progetto.

  • Argomenti:

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.