Italia: e-commerce in crescita nonostante i consumi in calo

Italia: e-commerce in crescita nonostante i consumi in calo

Stando alle rilevazioni operate dall'Istat relativamente allo scorso febbraio il commercio elettronico sarebbe cresciuto in Italia del 2.4%, un dato in controtendenza rispetto a quello delle vendite al dettaglio di piccoli negozi e grande distribuzione che avrebbero registrato un calo pari a 1.2 punti percentuali.

Per interpretare meglio tali informazioni è bene precisare che nella definizione del suo indice l'Istat non tiene conto degli acquisti effettuati dagli Italiani, ma delle vendite operate da aziende italiane tramite e-commerce. In sostanta un nostro connazionale che compra da uno store online estero non partecipa al calcolo delle percentuali.

Continua dopo la pubblicità...

Nel corso dell'ultimo anno la spesa media dei nostri connazionali su Internet avrebbe raggiunto i 595 euro pro capite con effetti in parte negativi per il giro d'affari del commercio tradizionale. Il 67% degli Italiani (quindi più di 2/3) avrebbe visitato un sito di commercio elettronico, mentre il 53% avrebbe acquistato un prodotto o un servizio online.

A dominare nell'e-commerce della Penisola sarebbe per ora l'abbigliamento che, unito ai prodotti di bellezza, riuscirebbe a generare circa 4.3 miliardi di euro l'anno in termini di vendita. Secondo posto per viaggi e vacanze, con 3.5 miliardi, terzo per i giocattoli e gli hobbies con 2.7 miliardi. Ammonterebbe infine a 1.2 miliardi il giro d'affari del comparto "food & personal care".

Pur vantando un andamento sostenuto anche sul Web (con un incremento del 15% in un anno che lo renderebbe il settore caratterizzato dalla crescita più elevata), il mercato online del cibo starebbe manifestando maggiori difficoltà ad espandersi a causa dell'attuale tendenza dei consumatori a ricercare un rapporto diretto con i produttori degli alimenti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.