E-commerce: la domanda di beni supera quella di servizi

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle ha un nuovo responsabile per l'advertising
  • SuccessivoRilasciato Windows 10 October Update
E-commerce: la domanda di beni supera quella di servizi

"Esportazioni e e-commerce delle imprese italiane Analisi e prospettive" è il titolo del primo Rapporto Ice-Politecnico di Milano sull'export digitale italiano. I risultati presentati mostrerebbero un buon andamento del settore con alcuni comparti, come per esempio quello delle esportazioni cross-border, dove il nostro Paese farebbe miglio di Francia e Germania.

I dati raccolti si riferiscono al 2017, quando per la prima volta la domanda di beni avrebbe superato quella dei servizi anche se di pochi punti percentuali (52 contro 48). Vi sarebbero però margini di crescita ancora ampi considerando che soltanto il 44% dei nostri connazionali si affiderebbe, se non altro occasionalmente, alla Rete per il proprio shopping.

Continua dopo la pubblicità...

A livello territoriale il panorama apparirebbe ancora molto differenziato. Il commercio elettronico sarebbe già diventato un'abitudine per il 57% dei residenti al Nord, seguirebbero le Isole con il 49% e infine il Meridione dello Stivale dove la quota parte si fermerebbe al 42%, cioè due punti al di sotto della già non elevatissima media nazionale.

Buone le performance della manifattura con il 45.8% delle aziende che venderebbe già tramite Internet ad utenti residenti nell'Unione Europea; più di un quarto di esse (il 25.7%) opererebbe invece a livello mondiale. Ancora pià confortanti i dati relativi all'abbigliamento con un 66.7% di imprese che venderebbero in ambito UE e il 37.5% globalmente.

A contribuire maggiormente al giro d'affari dell'e-commerce italiano sarebbe in particolare il B2B (Business to Business) con 310 miliardi di euro di fatturato, un dato che riflettererebbe quello mondiale dove il valore complessivo di quest'ultimo (22 mila miliardi di dollari) si rivelerebbe ben più elevato di quello del B2C (Business to Consumer).

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.