In Italia il Web vale 56 miliardi

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAnna, l'ultimo Symbian prima dell'oblio
  • SuccessivoI blogger sul piede di guerra: class action contro l'Huffington Post

Il Boston Consulting Group ha recentemente presentato i risultati di una ricerca commissionata da Mountain View e dedicata al valore economico di Internet in vari sistemi economici tra cui quello italiano. Il Web, secondo i dati rilevati, produrrebbe ad oggi in Italia un giro d'affari pari a 56 miliardi di euro.

Il totale ottenuto va così ripartito: 31,6 miliardi di euro sono il frutto dalla Net Economy i senso stretto che rappresenta circa il 2% dell'intero Prodotto Interno Lordo (un valore considerevole ma molto inferiore rispetto al 7% della Gran Bretagna), 17 miliardi di Euro arrivano dall'indotto, cioé acquisti effettuati utilizzando il Web come mezzo di informazione, mentre il resto è rappresentato dall'e-procurement della pubblica amministrazione.

Analizzando le tendenze degli ultimi anni i dati raccolti sembrano essere più che confortanti: per quanto riguarda la sola Net Economy, infatti, si sarebbe registrata una crescita pari al 10% rispetto all'anno passato e, secondo le proiezioni, nel 2015 il comparto potrebbe rappresentare circa il 4,3% del PIL.

Circa un terzo della Net Economy Italiana sarebbe generata dagli acquisti relativi alla componentistica hardware. Altra quota significatva di questo settore (circa il 10% del totale) è rappresentata, invece, dai giochi on-line (ad esempio il poker) con un giro d'affari di circa 3 miliardi di Euro.

Guardando agli aspetti un po' meno positivi è giusto ricordare come questa ricerca abbia sottolineato l'arretratezza della nostra penisola collocandola al penultimo posto (poco sopra la Grecia) per quanto riguarda il cosiddetto "indice di intensità Internet" (un indice che calcola il livello di sviluppo dell'economia digitale sulla base di una molteplicità di fattori tra cui la diffusione della banda larga, volume d'affari della pubblicità on-line in relazione al fatturato delle imprese, ecc.).

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.