Kaspersky: attenti agli adware su Android

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePaola Pisano: il Cloud italiano deve essere indipendente
  • SuccessivoUber: 2.65 miliardi di dollari per Postmates
 Kaspersky: attenti agli adware su Android

I ricercatori di Kaspersky avrebbero lanciato un allarme riguardante gli adware preinstallati dai produttori di smartphone nei dispositivi basati sul sistema operativo Android, tali eseguibili non sarebbero sempre dannosi di per sé ma verrebbero diffusamente utilizzati da utenti malevoli per sferrare attacchi finalizzati a colpire i dati degli utenti e i loro dati.

In linea generale tale problematica riguarderebbe tutti i software che vengono installati di default dalle case madri e che non possono essere disinstallati con le normali procedure messe a disposizione dal Robottino Verde, il rischio di un attacco derivante da queste ultime andrebbe dal'1 al 27% a seconda del dispositivo di riferimento.

Come sottolineato in proposito da Igor Golovin, analista di sicurezza dell'azienda russa, la presenza di adware e altre applicazioni non richieste espressamente dai consumatori esporrebbe questi ultimi ad un ulteriore pericolo, particolarmente subdolo, cioè quello di acquistare uno smartphone Android che sia stato già violato prima dell'acquisto.

A rendere ancora più insidiose le applicazioni non disinstallabili è il fatto che esse esistono in una partizione inaccessibile per i tool di rimozione dei malware, ne consegue che un'infezione eventualmente insidiatasi in tale area di memoria (dal semplice spyware fino ai più dannosi Trojan) potrebbe essere molto difficile da scoprire ed eliminare.

Il problema è solo teoricamente di facile soluzione, in sostanza basterebbe che i produttori evitassero di installare adware o soluzioni simili nei loro device, ma tali eseguibili rappresentano una fonte di reddito molto rilevante per le compagnie del settore e in alcuni casi permettono anche di calmierare i prezzi degli smartphone rendendoli più accessibili.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.