L'Italia investe contro il cyberbullismo

  • ForumDiscuti sul forum
  • Precedente28.4 milioni di Italiani sono online
  • SuccessivoWindows: scovata una vulnerabilità presente da 20 anni
L'Italia investe contro il cyberbullismo

Probabilmente è impossibile cancellare del tutto una piaga come il cyberbullismo, esattamente come nella vita reale i fenomeni di vessazione continuano ad essere presenti nonostante le molte iniziative per contrastarli; è comunque possibile migliorare la situazione attuale con apposite iniziative, come quelle recentemente intraprese anche in Italia.

A tal proposito gli esperti del Ministero dell'Istruzione, alcuni ricercatori dell'Università e della Ricerca e una trentina tra enti e associazioni riunite intorno all'advistory board del Safer Internet Centre, hanno stilato delle linee guida contro le molestie telematiche da inviare agli istituti scolastici coinvolgendo formatori, studenti e famiglie.

Continua dopo la pubblicità...

Si tratta in pratica del primo di una serie di interventi appositamente concepiti per la prevenzionedel del cyberbullismo e del bullismo in generale; l'iniziativa prevede dei moduli didattici che dovranno essere inseriti nel quadro dell'offerta formativa che, a sua volta, dovrà prevedere anche indicazioni utili per un impiego corretto di computer e smartphone.

A tale scopo sarebbero stati stanziati circa 2 milioni di euro derivanti dalla dotazione del progetto denominato #LaBuonaScuola e finalizzato allo sviluppo delle necessarie competenze digitali per gli studenti, con particolare attenzione alla maturazione di un pensiero computazionale e all'utilizzo responsabile di strumenti come i social media.

In sostanza le attuali linee di orientamento sono ispirate in buona parte al codice di autoregolamentazione per la prevenzione ed il contrasto del cyberbullismo redatto all'inizio del 2014 da alcuni esperti del settore; intanto in Parlamento giace una proposta di disposizioni a tutela dei minori contro tale fenomeno proposta, anch'essa, lo scorso anno.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.