Linus Torvalds critica Google per Calendar

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCodemotion 2015, dal 27 al 28 marzo a Roma
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Linus Torvalds critica Google per Calendar

Linux Torvalds, informatico scandinavo noto soprattutto per essere stato il creatore del Kernel Linux, avrebbe recentemente criticato attraverso un articolo dai toni particolarmente inferociti gli sviluppatori della piattaforma Google Calendar; ciò dimostrando, ancora una volta, come egli non sia dotato di un carattere indulgente.

Alla base del disappunto di Torvalds vi sarebbe la nuova impostazione grafica del servizio, soprattutto per quanto riguarda la visualizzazione del calendario; tali modifiche sarebbero state operate dallo staff di Mountain View con lo scopo di ottenere un livello di rendering altamente ottimizzato per i dispositivi mobili come gli smartphone e i tablet.

Postando i propri argomenti attraverso il suo account su Google+, che è guarda caso il social network di Big G, il papà del Pinguino si sarebbe scagliato innanzitutto contro la decisione di rendere visibili dall'interfaccia del calendario settimane di 5 giorni; ironicamente egli avrebbe definito questa impostazione la "settimana di Google".

Tanto per proseguire sul filo del sarcasmo, Torvalds avrebbe poi paragonato il team di Big G al dittatore Giulio Cesare che circa 2 mila anni fa decise di introdurre un nuova calendario; la loro scelta sarebbe stata a suo parere "coraggiosa" e , più propriamente, "stupida ma coraggiosa", infatti, la maggioranza degli utenti non l'avrebbe gradita.

Continua dopo la pubblicità...

Forse resisi conto dell'azzardo compiuto, gli sviluppatori di Google Calendar avrebbero deciso di distribuire un novo aggiornamento per Android grazie al quale riportare la durata delle settimane ai consueti 7 giorni: approfittando di questa iniziativa Torvalds avrebbe ringraziato i tecnici di Big G per essere stati questa volta "meno stupidi che in precedenza".

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.