Made in Italy: l'export cresce grazie all'e-commerce

Made in Italy: l'export cresce grazie all'e-commerce

Durante l'evento intitolato "L'Export digitale per le Pmi: le opportunità per il Made in Italy" di PWC sono state esposte alcune stime riguardanti l'esportazione dei prodotti del Made in Italy e il ruolo che avrà l'e-commerce nel futuro di questo settore. Le previsioni sono state formulate tenendo conto della pesante flessione registratasi nel corso del 2020 con un -15.3%.

La ripresa dell'export dovrebbe iniziare già nel corso dell'anno corrente grazie ad un incremento del 9.3% per un giro d'affari pari a ben 461 miliardi di euro a livello globale. Se tale tendenza dovesse conservarsi anche negli anni a seguire si dovrebbero generare un +5.5% ne 2022 (487 miliardi) e un +4.8% nel 2023 (510 miliardi).

A dimostrazione di quanto il commercio elettronico sarà in grado di sostenere le esportazioni vi sarebbe il dato secondo il quale ormai, soprattutto in seguito alla modifica delle abitudini di consumo dovuta all'emergenza pandemica, il 79% dei consumatori a livello internazionale (+5% anno su anno) acquisterebbe beni e servizi in Rete.

La crescita delle esportazioni è legata anche ad una forte crescita degli acquisti tramite i device mobili

Contestualmente sarebbe divenuta più diffusa anche la propensione ad effettuare acquisti tramite smartphone (+45%), Pc (+41%) e tablet (+33%). Quella di recarsi nei negozi fisici rimarrebbe comunque un'abitudine consolidata per le spese giornaliere e settimanali (41% del campione), ma il 33% dei consumatori utilizzerebbe i device mobile anche per queste ultime (+7).

Continua dopo la pubblicità...

Per sfruttare l'incentivo al consumo tramite e-commerce sarà necessario puntare in particolare sulla velocità e l'affidabilità delle consegne (fattore citato nel 42% dei casi), nello stesso modo risulterebbero particolarmente importanti la gestione ottimale dei resi, la facilità di effettuare ricerche all'interno di uno store online e la disponibilità dei prodotti.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.