Un manager di Amazon a Palazzo Chigi

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook mette i sottotitoli ai video pubblicitari
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Diego Piacentini, super manager del colosso del commercio elettronico Amazon, lavorerà per due anni per l'ufficio per la tecnologia digitale di Palazzo Chigi; il suo incarico avrà inizio a partire dalla prossima estate e il suo compito sarà quello di occuparsi personalmente delle misure necessarie per favorire la digitalizzazione del Paese.

Piacentini, che per l'occasione tornerà in Italia dopo una lunga carriera come dirigente svoltasi all'estero, ha ricevuto gli auguri di buon lavoro dallo stesso amministratore delegato del gruppo di Seattle, Jeff Bezos, ma tra le aziende per le quali ha prestato la sua opera vi è anche un'altra grande corporation come la Casa di Cupertino.

Il nuovo manager voluto direttamente dal Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, non avrebbe però lasciato definitivamente la dirigenza di Amazon, più propriamente egli avrebbe preso un biennio di aspettativa nella speranza, sono parole sue, di poter contribuire al miglioramento di un Paese dove ha vissuto per 40 anni.

Piacentini, che è stato occupato tra le fila di Seattle nel corso degli ultimi 16 anni, potrebbe permettere alla Penisola di acquisire quella stessa capacità di organizzarsi efficacemente attorno a grandi idee che Amazon ha dimostrato nel corso della sua storia. Attualmente però non sarebbero ancora chiari i compiti che gli verranno assegnati dal Governo.

Continua dopo la pubblicità...

Tenendo conto dell'attuale ritardo infrastrutturale del Paese, Piacentini dovrebbe occuparsi in particolare di due aspetti relativi all'informatizzazione italiana: la risoluzione del problema del Digital Divide, che ancora oggi coinvolge diverse aree del territorio nazionale, nonché la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.