Il Mef lancia una consultazione sulla Web Tax

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteTimeline Ads, l'Ad network di Twitter
  • SuccessivoE-commerce: la semplicità favorisce le vendite
Il Mef lancia una consultazione sulla Web Tax

Il Mef (Ministero dell'economia e delle finanze) ha deciso di lanciare una cosultazione appositamente dedicata alla cosiddetta Web Tax, un'iniziativa mirata ad imporre una tassazione più pesante alle grandi realtà di Internet che operano anche in Italia pur avendo sede legale in Paesi dove godono di una fiscalità di vantaggio.

L'iniziativa prende vita in seguito ad un'indicazione della Commissione Europea e sarà attiva fino al 22 giugno 2018. Ad essa potranno partecipare le associazioni per la tutela dei consumatori, gli operatori del mercato, le università e i centri di ricerca. Terminata la consultazione i dati raccolti verranno utilizzati per l'eventuale stesura di una nuova normativa.

Continua dopo la pubblicità...

L'esigenza di ascoltare più voci di soggetti interessati nasce dalle diverse problematiche insite nell'introduzione di una tassazione pensata per la Big Company: quali dovrebbero essere i soggetti obbligati a pagarla? Per il momento la bozza disponibile farebbe riferimento ad operatori virtuali in grado di generare un fatturato superiore ai 7 milioni di euro.

Quello dei ricavi non è però l'unico indicatore considerato, ad esso si aggiungerebbero infatti non meno di 100 mila iscritti ad un servizio in un singolo stato membro e più di 3 mila contatti commerciali per esercizio fiscale. A questo punto però potrebbero rientrare tra i soggetti tassabili anche degli operatori solo parzialmente "virtuali".

Per questo motivo l'ipotesi oggi più credibile dovrebbe essere quella di un'imposta diretta concepita per le attività digitali. Queste ultime però potrebbero non trovare alcuna corrispondenza nel quadro fiscale attuale, motivo per il quale dovrebbero essere definite in modo dettagliato prima di divenire oggetto di tassazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.