Microsoft: 500 milioni per RiskIQ?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGarante privacy: nuove linee guida sui cookie
  • SuccessivoDrive for Desktop:. un solo client per Google Drive
Microsoft: 500 milioni per RiskIQ?

La Casa di Redmond avrebbe acquisito il controllo di RiskIQ. Si tratta di una società molto giovane, la sua fondazione risale infatti al 2019, che si occupa soprattutto di Cybersecurity e in particolare della gestione dei rischi derivanti dagli attacchi informatici. La nuova controllata di Microsoft, che conterebbe 265 collaboratori, sarebbe stata pagata mezzo miliardo di dollari.

La rapida ascesa di RiskIQ e del suo valore di mercato sarebbe stata una diretta conseguenza della crisi pandemica, quando milioni di lavoratori sono stati spostati in smart working le aziende hanno dovuto fronteggiare nuove minacce e la società ha saputo ritagliarsi un'interessante quota di mercato ricevendo anche fondi per 15 milioni di dollari a metà 2020.

RiskIQ, che come molte altre startup di successo ha la sua sede legale a San Francisco, ha una mission articolata che riguarda sia le indagini sulle problematiche di sicurezza a livello mondiale che sulla ricerca di quelle che non sono state ancora rilevate e potrebbero creare in futuro maggiori preoccupazioni per i potenziali target.

Per raggiungere questo scopo l'azienda ha creato un piattaforma in grado di analizzare tutta l'infrastruttura tecnica di una compagnia, la sua clientela è composta infatti da realtà di livello enterprise operanti in diversi comparti tra cui per esempio il circuito di carte di credito American Express, la casa automobilistica BMW e la banca BNP Paribas.

Continua dopo la pubblicità...

L'operazione sarebbe per il momento in attesa di conferma, ma il gruppo capitanato da Satya Nadella si è già dimostrato molto interessato ad investire in sicurezza. Tra le sue passate acquisizioni in questo settore si ricordano infatti quelle di CyberX e ReFirm Labs che sono entrambe specializzare nella sicurezza dei device e delle reti IoT (Internet of Things).

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.