Microsoft integra i servizi di Google in Outlook.com

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle: nuove policy per l'advertising elettorale
  • SuccessivoAmazon: acquisti In-Skill su Alexa anche in Italia
Microsoft integra i servizi di Google in Outlook.com

Gli sviluppatori della Casa di Redmond sarebbero all'opera per integrare diversi servizi del network di Mountain View, tra cui anche Gmail, Google Calendar e GDrive, all'interno della piattaforma Outlook.com per la gestione di posta elettronica e comunicazioni. Si tratterebbe di un ulteriore contributo di Microsoft verso l'interoperabilità con servizi di terze parti.

La fase di test sarebbe già iniziata da alcuni giorni, ma con il coinvolgimento di un numero molto ristretto di utenti residenti negli Stati Uniti. Proprio uno di questi avrebbe dato notizia delle nuove funzionalità segnalando tramite il suo profilo Twitter la possibilità di aggiungere un account Gmail tra quelli gestibili con Outlook.com.

L'iniziativa del gruppo capitanato da Satya Nadella è ovviamente indirizzata a trasformare la sua piattaforma Web based in uno strumento quanto più possibile completo per la produttività, presto Outlook.com dovrebbe consentire di utilizzare non soltanto le caselle di posta Gmail, ma anche di accedere ai file archiviati nel Cloud di Big G.

Continua dopo la pubblicità...

Come tutte le soluzioni sviluppate più di recente da Microsoft, anche questa integrazione sarebbe stata pensata soprattutto per venire incontro alle esigenze dei professionisti. Non è infatti raro che uno stesso utente possieda più account per separare la corrispondenza personale da quella lavorativa e, in questo modo, potrà offrire un'esperienza utente unificata.

Accadrà così che i contenuti memorizzati in GDrive potranno essere allegati anche in messaggi di posta inviati tramite account "@live.com", nello stesso modo si potranno allegare documenti e altri file allocati in OneDrive nella corrispondenza di Gmail. Ma per ora non sono stati ancora forniti dettagli riguardo a quando tali feature saranno disponibili per tutti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.