Microsoft: Windows Insider cambierà

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCoinbase apre ai pagamenti in cryptovaluta
  • SuccessivoWhatsApp: contenuti sponsorizzati in arrivo?
Microsoft: Windows Insider cambierà

Nel 2015 la Casa di Redmond lanciò il programma Windows Insider, grazie ad esso gli utenti hanno avuto e hanno la possibilità di testare in anteprima le funzionalità del sistema operativo e di inviare dei feedback agli sviluppatori per segnalare malfunzionamenti o suggerire eventuali modifiche in grado di migliorare la user experience.

Le cose però potrebbero presto cambiare in seguito ad una importante revisione del progetto annunciata nelle scorse ore dalla responsabile Dona Sakar. L'iniziativa dovrebbe prendere il nuovo nome di "WIP 2020", essa non modificherà le dinamiche e gli scopi di Windows Insider, ma dovrebbe basarsi su un meccanismo molto diverso per la raccolta dei feedback.

Continua dopo la pubblicità...

La parola chiave dovrebbe essere in questo caso "Cohort", persone caratterizzate da competenze, abitudini di utilizzo e passioni comuni formeranno appunto un gruppo denominato in questo modo. Un gruppo omogeneo formato da individui dotati di specificità rilevanti saranno in grado di inviare feedback più precisi su determinati aspetti di Windows 10.

Una "Cohort" potrebbe essere per esempio composta da utenti interessati alle funzionalità per il montaggio video, altri agli strumenti per la programmazione, altri ancora alla condivisione e alla sincronizzazione dei contenuti. Microsoft considererà quindi più rilevanti i feedback dei gruppi potenzialmente più interessati a determinate feature.

Ad oggi sarebbero già in atto le prime sperimentazioni basate sul coinvolgimento delle "Cohort", se i test effettuati dovessero risultare efficaci è quindi probabile che questo sistema venga ulteriormente esteso. Feedback di migliore qualità potrebbero tradursi in futuro in aggiornamenti più completi per Windows 10.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.