MiSE: 265 milioni di euro per l'innovazione delle imprese meridionali

MiSE: 265 milioni di euro per l'innovazione delle imprese meridionali

Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia sono le cinque regioni interessate da un decreto firmato nelle scorse ore dal Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli che disciplina i termini e le modalità di concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore delle PMI e reti d'impresa per investimenti nell'ambito del piano Impresa 4.0.

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di sostenere la trasformazione digitale delle imprese sfruttando tecnologie innovative, nonché di favorirne la transizione verso l'economia circolare. Lo stanziamento finanziario fornito dal provvedimento è complessivamente pari a 265 milioni di euro, di cui un quarto è riservato a micro imprese e piccole aziende.

Continua dopo la pubblicità...

A poter beneficiare delle agevolazioni previste sono le PMI e le reti d'impresa che, alla data di presentazione della domanda, siano regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese e non abbiano effettuato, nel biennio precedente, una delocalizzazione a carico dell'unità produttiva oggetto dell'investimento. Nello stesso modo dovrà essere garantito l'impegno di non delocalizzare fino ai 2 anni successivi al completamento dell'investimento.

Uno dei punti di forza del decreto risiede nel fatto che esso è indirizzato anche ai liberi professionisti. Gli investimenti programmati non dovranno durare più di un anno e l'importo delle spese ammissibili non dovrà essere superiore ai 3 milioni di euro, gli impianti, le attrezzature e i macchinari così acquistati dovranno essere impiegati in unità produttive localizzate nelle regioni precedentemente indicate.

Le modalità operative con cui presentare le domande per l'accesso alle agevolzazioni non sono ancora note e verranno definite tramite successivi provvedimenti del MiSE, una volta ricevute verranno valutate e gestite da Invitalia (l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa) tramite il procedimento a sportello.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.