MiSE: nuovo incentivo per gli investimenti in startup e PMI innovative

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteL'hi-tech italiano cresce grazie all'e-commerce
  • SuccessivoCyber crime: il 77% degli Italiani non sa come segnalarlo
MiSE: nuovo incentivo per gli investimenti in startup e PMI innovative

E' stato recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) che, in collaborazione con il dicastero dell'Economia, definisce nel dettaglio le modalità per l'attuazione del nuovo incentivo dedicato alle persone fisiche che decidono di investire nelle startup e nelle piccole e medie imprese innovative.

Agevolazioni fiscali per le persone fisiche che decidono di finanziare progetti innovativi e start up

Nello specifico l'agevolazione fiscale prevista, che è stata introdotta dal decreto Rilancio in cui viene definita un manovra finanziaria da 55 miliardi di euro con lo scopo di sostenere famiglie e imprese durante la crisi dovuta alla pandemia di Sars-Cov-2, è pari al 50% dell'investimento effettuato nelle startup e nelle PMI innovative nei limiti delle soglie fissate dal cosiddetto regime "de minimis".

Esistono però delle soglie differenti, per quanto riguarda le startup infatti l'investimento effettuato è agevolabile fino ad un massimo di 100 mila euro per ciascun periodo di imposta, mentre relativamente alle PMI abbiamo un massimo di 300 mila euro, superato tale limite l'investitore può detrarre il 30% sulla parte eccedente in ciascun periodo d'imposta.

La presentazione della domanda, la registrazione e la verifica dell'aiuto verrà effettuata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica attualmente in corso di predisposizione dai tecnici del MiSE. L'investimento potrà essere effettuato direttamente, o indirettamente attraverso fondi comuni, e dovrà essere mantenuto per almeno un triennio.

Continua dopo la pubblicità...

Sono ammessi tutti gli investimenti già effettuati nel corso dell'anno scorso e fino a quando la piattaforma sarà operativa, l'impresa beneficiaria ha la possibilità presentare domanda nel periodo compreso tra il I marzo e il 30 aprile 2021. Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo del Decreto dal sito Web della Gazzetta Ufficiale.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.