Murdock sta pensando alla vendita di MySpace

C'era da aspettarselo, il recente ridimensionamento del personale in forza a MySpace non poteva che essere un preludio alla vendita del social network; il colosso News Corp aveva acquistato il gruppo MySpace nel 2005 per 580 milioni di dollari, ora si profila la cessione.

Eppure Rupert Murdoch e soci hanno fatto veramente di tutto per tenere in piedi il progetto, dopo una prima ondata di licenziamenti che aveva coinvolto circa il 30% della forza lavoro e prodotto un restyling globale, un ulteriore decurtazione dei lavoratori del 50% non è bastata ad evitare la vendita.

A questo punto il magnate australiano dei media potrebbe percorrere più strade tra cui, per esempio, la cessione diretta o la fusione; in ogni caso MySpace dovrà essere venduta il prima possibile e alla migliori condizioni per evitare che il social network perda valore.

Dopo aver difeso in ogni modo il suo investimento su MySpace, Murdoch non sarebbe più interessato a buttarci sopra neanche un centesimo; urge concentrarsi quanto più possibile su The Daily, il primo quotidiano per iPad edito dalla stessa News Corp.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.