Nasce l'osservatorio nazionale e locale delle testate digitali

Nasce in Italia l'Osservatorio permanente sulle realtà editoriali digitali avviato da Anso, Associazione Nazionale della Stampa Online, in collaborazione con AgCom, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Obbiettivo del progetto è quello di conoscere lo stato dell'editoria digitale, le sue dimensioni reali, quanto coinvolge e quanto produce.

L'attività dell'Osservatorio sarà importante in particolare per monitorare l'editoria a livello locale, dove operano testate che raggiungono un'utenza sì frammentata, ma comparabile a quella dei grandi siti Web d'informazione, con la peculiare caratteristica di una presenza capillare, radicata sul territorio e capace di produrre oltre 3 mila notizie al giorno.

L'Osservatorio avrà inoltre il compito di monitorare l'evoluzione del settore editoriale in un contesto di analisi dei media, sia con lo scopo di tutelare il pluralismo, e sia alla luce della nuova legge sull'editoria (n. 198 del 26 ottobre 2016) che offre per la prima volta una definizione di "quotidiano online" con dei requisiti precisi.

Grazie a queste specifiche è ora possibile ottenere delle statistiche omogenee, per cui nel censimento dell'Osservatorio si porrà particolare attenzione ai quotidiani digitali locali che, anche se caratterizzati ciascuno da una propria identità culturale e geografica, presentano caratteristiche comuni come il fatto di fornire informazione a livello locale.

L'Osservatorio elaborerà i dati ottenuti attraverso tale rilevazione attingendo sia alla Ies, l'obbligatoria Informativa economica di sistema, che ad un questionario qualitativo appositamente realizzato, che consentirà di completare il quadro informativo fornendo dati sui modelli economici che sostengono l'informazione in un contesto tecnologico e di mercato profondamente mutato nel corso degli ultimi anni.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.