OCSE: la PA italiana è vecchia e poco digitalizzata

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGreen Pass e dati personali, le risposte del Garante
  • SuccessivoPresentata la Strategia Cloud Italia
OCSE: la PA italiana è vecchia e poco digitalizzata

Secondo quanto riportato nel documento Studi economici dell'Ocse-Italia, il nostro Paese non avrebbe fatto abbastanza per digitalizzare la sua Pubblica Amministrazione e ringiovanirne l'organico, questo ritardo si tradurrebbe in un impatto negativo sulla qualità di vita dei cittadini, sulla capacità di fare impresa e sul livello di benessere economico e sociale della Penisola.

L'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico in Europa) ha l'obbiettivo di favorire le iniziative che permettano di garantire lo sviluppo economico, la stabilità finanziaria e la dinamicità del mercato del lavoro dei Paesi membri, anche conducendo analisi con le quali evidenziare le criticità in grado di ostacolare questi traguardi.

Secondo gli autori del report, la forza lavoro della PA italiana starebbe invecchiando rapidamente e, nel contempo, si starebbe riducendo. La disponibilità di personale per la maggior parte prossimo alla pensione e numericamente sottodimensionato renderebbe molto più complessa l'introduzione di nuove competenze come quelle legate alle nuove tecnologie.

Ad oggi in Italia soltanto il 44% degli individui di età compresa tra i 16 e i 74 anni potrebbe vantare competenze digitali basilari, contro una media europea del 57%. Un clima culturale di questo genere di rifletterebbe anche in una scarsa digitalizzazione del settore privato e nella penuria di servizi pubblici erogati direttamente tramite la Rete.

Continua dopo la pubblicità...

Un tessuto sociale ed economico più maturo dal punto di vista tecnologico potrebbe sviluppare anche una domanda differente in termini di connettività, per il momento invece la diffusione della banda larga risulterebbe ancora troppo limitata in quanto le dinamiche burocratiche e aziendali sembrerebbero ancora legate a meccaniche di tipo tradizionale.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.