Oltre 1.800 le startup nate online

Oltre 1.800 le startup nate online

Il Mise (Ministero dell sviluppo economico), InfoCamere e Unioncamere hanno presentato i dati relativi all'ultima rilevazione trimestrale sugli effetti della misura introdotta con il d.l. 3/2015, e operativa a partire dal luglio del 2016, che consente di creare delle imprese in Italia utilizzando procedure eseguibili direttamente online.

Attualmente le startup nate grazie a questa modalità innovativa sarebbero 1.815 (dati aggiornati al 30 settembre 2018), le prime sono state costituite ad Aosta ma ad oggi tutte le regioni della Penisola presenterebbero almeno un'impresa creata digitalmente. L'incremento nel corso dell'ultimo hanno sarebbe stato particolarmente elvato con ben 960 unità addizionali.

Continua dopo la pubblicità...

A guidare questa tendenza sarebbe stata soprattutto la Sardegna con 7 startup su 10 nate online, con la provincia di Sassari in prima fila dove oltre l'83% delle giovani imprese sarebbero state create in questo modo (13 su 16 nel corso dell'ultimo anno). In numeri assoluti il risultato migliore sarebbe però quello di Milano con 288 startup registrate.

Alle spalle del capoluogo lombardo troviamo Roma, con 183 imprese, Padova con 70, Verona con 50 e Bergamo con 47. Le prime 5 province per creazione di startup online sarebbero anche quelle in cui il rapporto sul complesso delle nuove imprese si sarebbe dimostrato più elevato, con una nuova azienda su due fondata in Rete.

Al contrario, sarebbero sorprendentemente bassi i tassi di adozione in realtà come Napoli, Bologna e Torino, mentre le Camere di Commercio più rapide ad evadere le pratiche ricevute digitalmente sarebbe quelle di Pesaro-Urbino, Verona, Varese, Lecco e Padova: non più di una settimana contro una media nazionale di circa 30 giorni.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.