La P.A. è sempre più Open Source

La P.A. è sempre più Open Source

Il numero dei comuni che ha deciso di utilizzare tecnologie Open Source per il proprio supporto informatico è in crescita costante. Un esempio di eccellenza è quello della municipalità di Bolzano che ha deciso di adottare OpenOffice.org come suite "istituzionale" per l'Office Automation.

Ora anche la Regione Lombardia sembra orientata per la conversione di programmi e piattaforme verso le soluzioni a sorgente pubblico: il consigliere dei Verdi Marcello Saponaro, appoggiato da 19 colleghi di maggiornza e opposizione, ha presentato un progetto di legge per l'adozione diffusa del software libero negli uffici della Pubblica Amministrazione.

Continua dopo la pubblicità...

Il titolo del progetto di legge è "Contributo alla competitività e all'innovazione della Pubblica Amministrazione lombarda attraverso l'utilizzo di formati aperti e FLOSS per la gestione dei dati elettronici" e potrebbe rappresentare una vera rivoluzione per l'informatica al servizio dei cittadini.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.